Breve storia della Fraternità...

La Fraternità Francescana "Madre della Riconciliazione e della Pace" è il frutto di un percorso di formazione cristiana, umana e spirituale, iniziato nell'ottobre del 1999 che ha fatto proprio l'anelito alla Riconciliazione e alla Pace di alcune pie persone.

Attraverso l'accompagnamento spirituale di fr. Cristoforo Amanzi ofm, il gruppo iniziale si è sempre più caratterizzato come fraternità francescana con una particolare attenzione alla dimensione mariana ed è cresciuto condividendo momenti di preghiera, di riflessione e di vita comunitaria.

Al fine di offrire occasioni diversificate di preghiera e di catechesi, furono proposti alcuni momenti mensili, aperti a tutti, durante i quali, a seconda dei casi, si recitava il santo Rosario, si celebrava la S. Messa e si adorava l'Eucaristia.

Gli "Animatori" delle iniziative di cui sopra, si incontravano e si incontrano ogni mese, per ritiri di formazione, meditazione e preghiera, giungendo alla spirituale costituzione della Fraternità nella solennità dell'Annunciazione del Signore, il 25 marzo 2006.


L'8 dicembre 2009, nella solennità dell'Immacolata Concezione di Maria, Mons. Domenico Sigalini, vescovo di Palestrina, approvava lo Statuto della Fraternità costituendola "Associazione privata di fedeli".

In data 11 gennaio 2016, lo stesso Vescovo riconosceva la Fraternità come "Associazione pubblica di fedeli".

Chi siamo

Identità


Struttura


Finalità


Vita e missione

Fraternità Francescana
Madre della Riconciliazione e della Pace

Manifesto Spirituale

La fraternità francescana
"Madre della Riconciliazione e della Pace

nel Cuore Immacolato dell'Umile Ancella del Signore,

con Francesco e Chiara d’Assisi,

invoca lo Spirito Santo

con inni e canti

perché illumini le menti e dimori nei cuori di ciascun membro

così da guidarli alla piena conoscenza di

Gesù di Nazareth,

mite ed umile di cuore,

e contemplandolo, Lo riconoscano come il “Cristo”,

il “Figlio di Dio”,

il Signore e il Maestro,

la “Via” che conduce, nella “Verità”, alla “Vita”,

alla realizzazione piena della propria esistenza,

attraverso la Riconciliazione con il Padre della Misericordia,

con se stessi, con gli altri e con il creato,

nell’Amore oblativo, nella Letizia perfetta

e nella Pace del cuore.