L’agile libretto di fr. Cristoforo Amanzi, dal titolo “Il presepe e l’Amore umile”, mette in risalto la spiritualità francescana insita nel presepe che Francesco d’Assisi, a Greccio, volle proporre all’attenzione dei suoi contemporanei. Da tale spiritualità emerge l’umiltà di Dio che si rende piccolo e riempie d’amore anche l’emarginazione del rifiuto.

In relazione alla tematica, il testo si dispiega lungo brani significativi del Vangelo e delle Fonti francescane. E’ particolarmente adatto ad approfondire i fondamenti che hanno spinto Francesco ad imitare Cristo nell’umiltà dell’Incarnazione e nella carità della Passione.

Il legame con l’Eucaristia, che Francesco volle si celebrasse in quella notte del 1223, rende attuale il mistero dell’amore umile.

In questo nostro tempo, segnato da profonde lacerazioni interiori, il Poverello di Assisi, come Maria, continua a indicare la via che conduce all’abbraccio di Colui che sempre si offre per noi affinché si giunga ad una autentica pace del cuore.

Finalmente, grazie alla recente pubblicazione, è disponibile il libro di P. Cristoforo Amanzi, frutto dei suoi studi di specializzazione in Mariologia.

Esso mette in luce il pensiero e l’insegnamento di Giovanni Paolo II relativamente alla Madre di Dio, quale segno e strumento di Riconciliazione e di Pace nel mistero della Salvezza. Sono state prese in esame le prime quattro lettere encicliche di Giovanni Paolo II, considerate i documenti che maggiormente fondano e motivano il pensiero del papa: la Redemptor hominis, la Dives in Misericordia, la Dominum et vivificantem e la Redemptoris Mater. Il lavoro di P. Cristoforo, a partire dalla sapiente e autorevole devozione di Giovanni Paolo II, mostra l’importanza della figura di Maria, quale Regina della Pace, nel nostro travagliato tempo. A motivo di ciò, il suo contributo risulta indispensabile per ogni cristiano che voglia costruire una fondata spiritualità sulla pace.

Il volume si suddivide in due parti: la prima approfondisce l’insegnamento dottrinale ripercorrendo le prime encicliche di Giovanni Paolo II; la seconda, evidenzia il suo insegnamento pastorale.

La Fraternità Francescana "Madre della Riconciliazione e della Pace" ha dedicato questo libretto a Luciana Torelli, sorella carissima, raccogliendo in esso:
- una breve cronistoria di Luciana;
- le sue lettere al padre spirituale;
- alcune testimonianze fraterne;
- briciole di spiritualità con le quali amava pregare;
- ricordi fotografici;
- canti;
- spiegazione del Logo della Fraternità da lei disegnato.

"Grazie carissima, grazie per quel che sei stata, grazie perché hai fatto della tua vita un atto d'amore, nella fedeltà del cuore, nonostante le fragilità ed i limiti umani che sempre ci accompagnano; grazie perché in Cristo sei sempre con noi, grazie perché con Maria ci sosterrai lungo il cammino, invocando su ciascuno di noi il dono della pienezza dello Spirito; grazie perché, nella Speranza certa, prepari con gli angeli e i santi il nostro festoso incontro nel grembo del Padre, grazie..."

Presentazione

Fraternità Francescana
Madre della Riconciliazione e della Pace